A Dubai arrivano i primi robot poliziotti

Quando si sente parlare di robot poliziotto è facile che la prima immagine che compare nella mente sia quella del famoso RoboCop, agente androide protagonista dell’omonimo film di fantascienza del 1987 e di cui abbiamo visto un remake nel 2014. I cyber poliziotti che quest’anno prenderanno servizio a Dubai, però, hanno un aspetto molto diverso e decisamente più amichevole.

Compiti del robot poliziotto

Non bisogna aspettarsi inseguimenti da film d’azione e arresti spettacolari, anzi. Il loro compito principale sarà quello di controllare e prevenire eventuali crimini, anche se non in prima “persona”. Questi gioiellini tecnologici sono infatti dotati di un sistema di riconoscimento facciale in grado di scansionare i volti a ben 20 metri di distanza. Nel caso di qualche faccia sospetta, i cyber poliziotti avviseranno gli agenti umani, che potranno intervenire tempestivamente.

Robot poliziotto: punto di contatto tra Polizia e cittadini

Inoltre i robot poliziotti forniranno ai cittadini un canale di comunicazione diretto con le forze dell’ordine. Grazie ad un ampio schermo touch screen posizionato sul loro busto, infatti, le persone potranno segnalare alla Polizia eventuali crimini. È presente inoltre un microfono che permetterà di parlare direttamente con il centralino della Polizia di Dubai.

Insomma, si può dire che si tratti di assistenti tecnologici che serviranno ad integrare le azioni svolte dagli agenti in carne ed ossa.

Una città sempre più futuristica

Un primo poliziotto robot prenderà servizio nelle strade di Dubai già a partire da maggio 2017, ma presto sarà seguito da altri agenti robotici. Il capitano del Dipartimento di Polizia di Dubai ha previsto infatti che entro il 2030 almeno un quarto delle forze dell’ordine presenti nella metropoli sarà costituito proprio da questi rassicuranti robot.

L’obiettivo, infatti, è quello di fornire a questa città futuristica un servizio di sicurezza sempre più smart, fino ad arrivare, entro il 2030, ad avere addirittura un’intera stazione di Polizia automatizzata, cioè gestita senza agenti umani.

Robot per aiutare l’uomo

Quella del robot è una figura che si sta facendo sempre più spazio nella nostra quotidianità, tanto da non stupirci più come una volta. Si è sentito parlare di robot medico per supportare l’uomo nelle operazioni, di un robot assistente da auto per rendere più piacevoli le interminabili ore trascorse in auto dagli esseri umani… e qualcuno ipotizza addirittura un futuro in cui saranno possibili i matrimoni fra esseri umani e robot!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.