Identità Digitale e lo SPID

Per Identità Digitale si intende l’insieme dei dati e delle informazioni che definiscono digitalmente il “Titolare” e costituiscono la rappresentazione virtuale della sua identità reale.

Cos’è lo SPID?

L’identità SPID, acronimo di Sistema Pubblico d’Identità Digitale, è un’identità digitale composta da una coppia di credenziali (username e password), strettamente personali, con le quali è possibile accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti.  Semplice, sicuro e veloce, può essere utilizzato da qualsiasi dispositivo: computer, tablet e smartphone.

Perché è necessario un account SPID per docenti?

A partire dal 28 febbraio 2021, in considerazione degli obblighi introdotti per le Pubbliche Amministrazioni con il Decreto Legge Semplificazione (D.L. 76/2020) convertito in legge il 11/09/2020 (120/2020) per i nuovi utenti l’accesso ai servizi del Ministero dell’Istruzione può essere fatto esclusivamente con credenziali digitali SPID docenti, CIE o elDAS.

Gli utenti in possesso di credenziali rilasciate in precedenza, potranno utilizzarle fino alla data di naturale scadenza e, comunque, non oltre il 30 settembre 2021.

Dal 1° ottobre 2021 l’utilizzo delle credenziali rilasciate dal MI, resta in uso solo per:

  • personale amministrativo
  • personale scuola (DS, DSGA e Assistenti Amministrativi)
  • studenti per l’accesso ai servizi a loro dedicati (es. Piattaforma Alternanza Scuola Lavoro, Curriculum dello Studente)
  • utenti abilitati al SIDI

Per la scuola lo SPID è necessario per accedere al servizio Carta del docente, Istanze online, NoiPA, Piattaforma concorsi e procedure selettive. 

Per procedere all’attivazione, è poi necessario individuare uno tra i gestori di identità abilitati (identity provider) e registrarsi sul sito del gestore scelto, seguendo i passaggi indicati:

  • inserisci i tuoi dati anagrafici;
  • crea le tue credenziali SPID;
  • effettua il riconoscimento, scegliendo tra le modalità gratuite o a pagamento offerte dai gestori di identità, da conoscere prima di procedere all’attivazione.

Per attivare SPID sono necessari:

  • un documento italiano in corso di validità (carta di identità, patente, passaporto);
  • la tessera sanitaria (o tesserino codice fiscale, o il certificato di attribuzione di uno dei due);
  • la e-mail e il numero di cellulare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.